Siamo appena arrivati in cima...

il panorama è bellissimo da quassù!

(Filippo, luglio 2009)

Siamo appena arrivati in cima...

il panorama è bellissimo da quassù!

(Filippo, luglio 2009)

Siamo appena arrivati in cima...

il panorama è bellissimo da quassù!

(Filippo, luglio 2009)

Siamo appena arrivati in cima...

il panorama è bellissimo da quassù!

(Filippo, luglio 2009)

“L’amore di Dio si manifesta nelle persone che ti stanno accanto”

(Filippo, gennaio 2013)

22 agosto 2021, Beata Maria Vergine Regina

Inauguriamo la nuova versione del sito, nel giorno in cui Filippo, dopo aver superato lo shock della recidiva che lo aveva lasciato paralizzato a letto, scriveva per chiedere di pregare anche “per chi sta peggio”, chiedendo a tutti di diffondere più possibile il suo messaggio. Questo è stato “l’inizio” di tutto.

“Sono Filippo, Il ragazzo del Rabdomiosarcoma Embrionale al collo. Come purtroppo può succedere il tumore qualche settimana fa si è ripresentato in altre sedi. Siamo di nuovo a combattere. Ho saputo così che avete molti e di qualsiasi credo ricominciato a pregare per me, di questo vi ringrazio … ma voglio chiedervi qualcosa in più: Stando qui dentro si scopre un mondo nuovo e purtroppo c’è chi sta peggio di me … Ecco: io vi ringrazio di nuovo per le preghiere che ricevo perché le sento vicino e vorrei che anche quelli che stanno peggio avvertano questa sensazione. La mia richiesta per voi sarebbe di aggiungere, magari, una preghiera anche per loro quando pregate per me. Grazie mille, Filippo”
                                                                                                                                                                                                               (22 agosto 2013)

“L’amore di Dio si manifesta nelle persone che ti stanno accanto”

(Filippo, gennaio 2013)

22 agosto 2021

Beata Maria Vergine Regina

Inauguriamo la nuova versione del sito, nel giorno in cui Filippo, dopo aver superato lo shock della recidiva che lo aveva lasciato paralizzato a letto, scriveva per chiedere di pregare anche “per chi sta peggio”, chiedendo a tutti di diffondere più possibile il suo messaggio. Questo è stato “l’inizio” di tutto.

“Sono Filippo, Il ragazzo del Rabdomiosarcoma Embrionale al collo. Come purtroppo può succedere il tumore qualche settimana fa si è ripresentato in altre sedi. Siamo di nuovo a combattere. Ho saputo così che avete molti e di qualsiasi credo ricominciato a pregare per me, di questo vi ringrazio … ma voglio chiedervi qualcosa in più: Stando qui dentro si scopre un mondo nuovo e purtroppo c’è chi sta peggio di me … Ecco: io vi ringrazio di nuovo per le preghiere che ricevo perché le sento vicino e vorrei che anche quelli che stanno peggio avvertano questa sensazione. La mia richiesta per voi sarebbe di aggiungere, magari, una preghiera anche per loro quando pregate per me. Grazie mille, Filippo”
(22 agosto 2013)